“Buon” Blue Monday!

 

Si chiama Blue Monday ed è la giornata più triste dell’anno, a qualcuno piace anche definirlo Divorce Monday, il lunedì del divorzio.

La data della giornata più triste dell’anno viene fatta coincidere con il terzo lunedì del mese di gennaio anche se il primo Blue Monday fu dichiarato il 24 gennaio del 2005.

Cliff Arnall, psicologo dell’Università di Cardiff, dichiarò si aver escogitato questa data per aiutare le agenzie di viaggio e le compagnie aeree ed analizzare la tendenza dei loro clienti a prenotare viaggi, osservando come questi fossero più propensi a prenotare quando erano di malumore.

I fattori da lui considerati includono le condizioni meteorologiche, la capacità di fronteggiare i debiti accumulati, il tempo trascorso dal Natale, il fallimento dei propositi che si erano prefissati con l’inizio del nuovo anno, i bassi livelli di motivazione e la sensazione di una necessità di agire.

Lo stesso studioso, però, in un comunicato stampa affermò che esiste anche il giorno più felice dell’anno: questa seconda data cade intorno alla seconda metà di giugno, vicino al solstizio d’estate.

Tra i parametri considerati da Arnall figurano l’attività all’aperto, la natura, l’interazione sociale, i ricordi legati alle estati precedenti, la temperatura e l’attesa delle vacanze.

 

Commenti

commenti