Identificati parcheggiatori abusivi e sequestrate somme di denaro. Sotto chiave due fondi. Nel mirino anche fiorai.

“Il bilancio dell’operazione dei caschi bianchi”

Controlli, sequestri e denunce. Il bilancio dell’operazione della polizia locale condotta dal comandante della polizia locale di Frattamaggiore, Maggiore Biagio Chiariello,  contro i parcheggiatori abusivi. Una piaga che attanaglia diversi territori e che si amplifica soprattutto nel periodo della commemorazione dei defunti dove gli abusivi spuntano come funghi in ogni angolo di strada. Sin dalle prime ore del mattino i caschi bianchi  hanno operato in zona cimiteriale. Mirato il servizio con filmati ed alcuni uomini in borghese che si sono finti clienti e a cui i parcheggiatori hanno chiesto soldi. Come luogo di parcheggio dei terreni privati. I responsabili, in totale quattro di cui alcuni del  quartiere popolare di via Rossini, hanno cercato di darsi alla fuga ma sono stati bloccati e identificati . Sequestrate le somme che verranno confiscate e sanzioni per un massimo di circa dodicimila euro con segnalazione dei soggetti nelle sedi competenti.
I proprietari dei fondi finiti sotto chiave sono stati convocati in ufficio ed erano ignari dell’utilizzo dei fondi da parte degli abusivi. L’attività di contrasto è proseguita anche nei confronti dei fiorai che non sono risultati in regola con i permessi per le occupazioni e per questo sanzionati in violazione delle norme del codice della strada , articolo 20, con un totale di mille euro . Contestate anche violazioni per affissioni abusive per pubblicizzare la vendita dei fiori e rimosse scritte per individuare aree parcheggio .

Commenti

commenti