Le indagini erano partite nel 2018

 

Questa mattina il Gip di Napoli ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare nei confronti di 4 persone, su richiesta dell’Antimafia, per associazione a delinquere e contrabbando.

Le indagini erano partite nel 2018 e hanno portato alla scoperta di un gruppo criminale, con base prevalente a Napoli, storicamente dedito al contrabbando di sigarette e capace di introdurre sull’intero territorio campano ingenti quantitativi di sigarette di contrabbando.

I marchi dei contrabbandieri erano “Cheap White”, “Regina”, “Marble” e D&B, tutta merce sequestrata, per un totale di oltre 2 tonnellate.

Le consegne avvenivano in orari notturni o all’alba, a causa del minor numero di controlli da parte delle forze dell’ordine e attraverso degli itinerari ben stabiliti e, soprattutto, sicuri.

La merce, proveniente dall’Est Europa, raggiungeva il territorio campano a bordo di autoarticolati e, successivamente, il carico veniva diviso su auto intestate a “prestanome”, in modo da frazionare il quantitativo trasportato e ridurre il rischio di subire grossi sequestri.

Erano queste le dinamiche della “compra-vendita” e, una volta scoperte, le indagini hanno preso la giusta piega per incriminare i 4 individui e sequestrare la merce.

Laura Barbato

Commenti

commenti