L’opposizione:”Il più squallido spettacolo mai visto”

 

 

Il consiglio comunale di oggi avrebbe dovuto mostrare, secondo l’auspicio di molti, il volto responsabile e serio della politica melitese.

Invece, la non-maggioranza che ancora sorregge la pericolante Giunta Comunale ha dato vita al più squallido e indecoroso spettacolo che l’Aula di via Salvatore Di Giacomo abbia mai visto da quando è stata edificata.

Non contento di aver impedito il subentro in consiglio di un neo consigliere comunale, “colpevole” forse di aver già dichiarato di volersi porre all’opposizione, lo spregiudicato manipolo di sedicenti responsabili fa finta di “approvare” la delibera di bilancio, che – si vedrà presto – non sarà buona neppure per l’uso più infimo che l’uomo possa farne.

Una delibera approvata con un gioco delle tre carte che nemmeno nei peggiori bassifondi, con una palese e consapevole violazione dello statuto, colpevolmente avallata da chi avrebbe il compito di garantire la legittimità dei provvedimenti consiliari.

Il tutto con un penoso mercanteggiamento, svoltosi sotto gli occhi di tutti, con qualche consigliere in dubbio sulla decisione di votare a favore…

Atti gravissimi, mai visti nella storia politica di Melito, approvati al solo scopo di conservare la poltrona, con buona pace dei lavoratori socialmente utili, ancora una volta strumentalizzati per ben altre finalità.

Atti che nelle prossime ore saranno portati all’attenzione delle autorità competenti in sede amministrativa e penale, per smascherare il vergognoso imbroglio messo in piedi dagli occupanti abusivi del comune di Melito.

Stasera, dopo averne ampiamente testato l’incapacità amministrativa, abbiamo la prova definitiva che questi personaggi sono anche indegni sul piano etico di gestire la cosa pubblica, piegata in direzione delle loro inconfessabili esigenze.

Via subito, via i mercanti dal tempio!

Commenti

commenti