A Caserta un bambino è stato picchiato per simulare un incidente d’ auto, e per chiedere un finto risarcimento

Un piano perfetto. La truffa parte da una denuncia di un finto incidente da un veicolo, accompagnato da testimoni e certificato medico.

A malmenare il bambino sarebbero state 3 persone tra cui la madre. Il motivo è quello di truffare sull’ assicurazione fingendo che il minore sia stato vittima di un incidente stradale.

Ieri mattina i carabinieri di Santa Maria Capua Vetere hanno preso i colpevoli, che dovranno rispondere alle accuse di associazione a delinquere finalizzata alle truffe assicurative.

Purtroppo il bambino in questione non è l’ unica vittima di questi soprusi. Anche molti altri sono stati coinvolti allo stesso modo, feriti e portati in ospedale e con la stessa medesima versione :” incidente d’ auto”.

Altri reati sono quelli di furto, estorsione e traffico di sostanze stupefacenti. Cinque degli indagati sono ai domiciliari, uno in carcere.

Commenti

commenti