Gravi le condizioni di salute del ballerino di Villaricca coinvolto nell’incidente nel deserto di Ryad

Diego Di Giovanni, ballerino 21enne di Villaricca, si troverebbe in gravissime condizioni all’ospedale di Ryad in Arabia Saudita.

Il giovane ballerino era rimasto coinvolto nell’incidente nel deserto che ha provocato una strage: altri tre ballerini hanno perso la vita nell’incidente. Oltre a loro, deceduta anche una guida turistica.

Tutti facevano parte della stessa compagnia di danza ed erano parte del cast dello spettacolo “Aggiungi un posto a tavola”. Si trovavano in Arabia per partecipare all’evento di inaugurazione di un nuovo teatro.

Nella giornata di sabato, durante un giorno di riposo, avevano deciso di fare un’escursione a bordo di due auto nel deserto dei Ryad, capitale dell’ Arabia Saudita.

Entrambe le auto che trasportavano in tutto dieci ballerini, tutti italiani, sarebbero finite in una scarpata. Due ballerini sarebbero rimasti miracolosamente illesi nell’incidente non riportando alcuna ferita ed oggi racconterebbero uno scenario tremendo che potrebbe ricostruire gli eventi che avrebbero causato l’incidente.

Uno dei ballerini, Diego Di Giovanni, invece, sarebbe stato trasportato in ospedale, a Ryad, in gravissime condizioni.

La Farnesina, attraverso l’Ambasciata Italiana, ha da subito attivato le procedure per dare assistenza alle famiglie dei coinvolti per consentire anche il riconoscimento delle salme.

Già partita da Villaricca la famiglia di Diego Di Giovanni: il giovane si troverebbe ancora in gravissime condizioni.

Non ancora chiare le dinamiche dell’incidente ma, in queste ore, alcuni aspetti sarebbero stati resi noti attraverso le parole di uno dei ballerini sopravvissuti, Luigi Allocca che attraverso la sua pagina Instagram ha dichiarato “Ho dovuto conoscere il mio istinto di sopravvivenza durato 5 ore in fondo a una fossa rocciosa di un deserto. Al buio, senza acqua, senza rete telefonica. Un giorno saprò perché ne sono uscito vivo. Le immagini che ho davanti agli occhi, i suoni che mi rimbombano nelle orecchie e le sensazioni provate in quelle ore, diventano ogni giorno più chiare e rendono più difficile parlarne”.

Messaggi di vicinanza per Diego Di Giovanni anche da Giugliano, sede della sua prima scuola di danza, scuola che lo ha introdotto in questo mondo. La scuola “Emozioni in punta di piedi”, attraverso i social, in un post dichiara “Dai su, stupiscici ancora con un effetto speciale”.

Foto dal web

Marianna Di Donna

 

 

 

 

 

Commenti

commenti