“Quest’anno è stato particolarmente difficile, soprattutto per i nostri ragazzi”

Oggi alle 17 su Google Meet nel rispetto delle norme anticovid, si terrà la premiazione degli alunni più meritevoli dell’anno scolastico 2019/20 del liceo Segrè di Marano e Mugnano; parteciparanno alla cerimonia il vicesindaco della città metropolitana di Napoli Domenico Marrazzo, la dirigente scolastica  Raffaellina Varriale, i membri del Consiglio d’Istituto, gli alunni che saranno premiati e il sindaco di Marano Rodolfo Visconti; vi sarà anche un ospite d’eccezione: il dottor Paolo Antonio Ascierto dell’Istituto Nazionale Tumori “Pascale”.

Il sindaco di Marano ha dichiarato: Sono onorato di partecipare a quest’evento; il liceo Segrè rappresenta un’eccellenza del nostro territorio e mi complimento con i ragazzi premiati che hanno dimostrato spirito di intraprendenza e impegno nonostante le difficoltà legate alla pandemia”.

In merito alla premiazione  l’assessore al ramo di Mugnano Carmine Cirullo ha affermato: Nonostante le problematiche relative alla DAD i ragazzi si sono distinti sapendo affrontare svariate difficoltà e superandole con ottimi risultati, faccio i migliori auguri per il nuovo anno affinché si possa tornare alla normalità”.

Luigi Sarnataro, sindaco di Mugnano ha detto: “Tutti sanno quanto sia legato al liceo Segrè, avendo avuto l’onore di inaugurare la succursale di Mugnano qualche anno fa, portando così la mia città ad avere un primo liceo. Quest’anno è stato particolarmente difficile, soprattutto per i nostri ragazzi che hanno dovuto adattarsi ad una didattica a distanza non sempre agevole, nonostante il grandissimo impegno dei docenti. Nonostante le difficoltà, le paure dovute al momento, la mancanza di socialità, questi giovani sono comunque riusciti ad eccellere in diverse materie e a guadagnarsi questo premio. Sono orgoglioso di loro e mi auguro che al più presto possano tutti a tornare a vivere la scuola in presenza, seppur con i dovuti accorgimenti”.

Attualità: premiazione degli alunni meritevoli del Liceo Segrè di Mugnano e Marano

 

Commenti

commenti