Primo sostenitore dell’iniziativa Samuele Ciambriello

 

Alle 15 di oggi, venerdì 2 ottobre, ha avuto luogo presso l’Istituto penitenziario “Pasquale Mandato” di Secondigliano, un seminario il cui titolo è: “Polo Universitario in Carcere: Diritto allo studio per costruire il futuro”.

Il tema del convegno è stato l’istruzione come forma di riscatto culturale all’interno delle carceri.

Primo sostenitore di tale iniziativa è stato Samuele Ciambriello, Garante Regionale delle persone private della libertà che ha dichiarato: “Questo sarà il terzo anno di attività del Polo Penitenziario Universitario di Secondigliano, che conta ad oggi circa 70 studenti, rappresentando un fiore all’occhiello del Mezzogiorno, il diritto allo studio si coniuga con il diritto a ricominciare, anche per i diversamente liberi”.

Al seminario hanno preso parte in qualità di relatori: la Direttrice dell’istituto Giulia Russo, il Provveditore dell’Amministrazione Penitenziaria della Regione Campania Antonio Fullone, il Portavoce della conferenza nazionale dei garanti Regionali e locali Stefano Anastasia; il Presidente del Tribunale di Sorveglianza di Napoli Adriana Pangia; il Magistrato di Sorveglianza Margherita Di Giglio; Marella Santangelo Membro del Consiglio Direttivo della Cnupp;  Franco Prina Presidente della Cnupp, Conferenza Nazionale Delegati Poli Universitari Penitenziari presso la Crui.

carcere Secondigliano

 

Commenti

commenti