Buono divorzio. Bizzarro e per niente scontato questo regalo di nozze fatto da un avvocato alla sua praticante che oggi si sposa

Un regalo di nozze sorprendente, inusuale, pittoresco e alquanto scaramantico se si pensa che il matrimonio cade oggi, giorno 17 settembre.

A donarlo è l’avvocato Carmen Posillipo, del Foro di Santa Maria Capua Vetere, chi lo riceve, invece, è Francesca, sua amica e praticante avvocato presso il suo studio.

Il voucher, tanto di moda di questi tempi, contiene un buono per una separazione consensuale gratuita o giudiziale della durata di tre anni.

Si, perché, questo regalo vuole essere proprio una provocazione: secondo la nota avvocatessa, specializzata in diritto della famiglia, tanto durerebbero oggi i matrimoni.

Quasi una scommessa, quindi, perché sempre la donatrice aggiunge che se, tra tre anni saranno ancora felicemente sposati, il buono si trasformerà in soldi per gli sposini.

Nel biglietto di auguri che accompagnava il buono, l’avvocatessa precisa anche le previdenti motivazioni, infatti dice «perché il costo della fine di un matrimonio manda in rovina ogni famiglia, quindi prima di usare questo buono pensateci bene. Auguri».

Verrebbe quindi da dire ” un augurio nell’augurio”!

Stupore, incredulità ma anche tante risate ha suscitato questo particolare dono soprattutto per gli sposi che, in realtà, poi oggi riceveranno il “vero regalo” con l’augurio che il loro possa essere un matrimonio dove non ci si arrende alle prime difficoltà.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti