Catturato il latitante 33enne di Arzano scampato al blitz di aprile, era in spiaggia a Baia Azzurra

Era sfuggito al blitz anticamorra dello scorso 25 aprile nella 167 di Arzano ma i carabinieri, proseguendo le indagini, lo hanno rintracciato ed arrestato.

L’uomo, L.P., 33 anni originario di Arzano, risultava latitante da diversi mesi.

L’intervento dei carabinieri ha previsto che i  militari del Nucleo Investigativo di Castello di Cisterna, si fingessero comuni bagnanti, mescolandosi tra la gente di una spiaggia affollatissima di una domenica rovente.

I carabinieri lo hanno bloccato mentre era in compagnia della sua famiglia in un lido che si trova in località Baia Azzurra, a Sessa Aurunca, nel Casertano.

Il 33enne sarebbe ritenuto dagli inquirenti affiliato al gruppo camorristico di Arzano cosiddetto della “167” e avrebbe partecipato ad un’associazione finalizzata allo spaccio di droga. L’uomo scampò al blitz avvenuto  nell’operazione del 25 aprile, nel quale  vennero arrestate 27 persone su 29, anche loro ritenute appartenenti alla stessa organizzazione malavitosa. L’uomo era l’unico che mancava all’appello. Lo scorso 21 maggio, infatti, sempre i carabinieri, hanno arresto il penultimo latitante, A. G., rintracciato nella località marina di Vietri sul Mare (Salerno).

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti