“Il contrasto ai crimini ambientali non può avere soste, soprattutto nel periodo estivo dove i territori diventano terreno fertile per i criminali ambientali”

 

 

Il Comandante della Polizia di Arzano, Biagio Chiariello, a seguito del sequestro di 5 veicoli, di cui 2 già confiscati, ha dichiarato: “Il contrasto ai crimini ambientali non può avere soste, soprattutto nel periodo estivo dove i territori diventano terreno fertile per i criminali ambientali”.

Effettuati anche diversi controlli in materia ambientale sul territorio di Arzano: la Polizia ha scoperto che alcuni conducenti di “ape car”, trasportavano rifiuti e poi li abbandonavano per strada, creando così discariche a cielo aperto, che spesso erano luogo di incendi da parte di piromani.

Individuati i responsabili, sono stati denunciati; essi sono colpevoli del reato di imputazioni dal trasporto alla gestione e smaltimento illecito rifiuti.

Alcuni dei denunciati erano anche percettori del reddito di cittadinanza.

Rifiuti mareggiata

Commenti

commenti