Aveva violato gli arresti domiciliari a cui era sottoposto da diverso tempo per il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso

 

Alcuni giorni fa la Polizia di Frattamaggiore ha arrestato a via Taormina ad Arzano il 42enne Giuseppe Giaccio.

Il 15 febbraio la Corte d’Appello di Napoli – I° Sezione Penale aveva emesso un’ordinanza di aggravamento di misura cautelare nei confronti dell’uomo che, pertanto, doveva essere arrestato e condotto in carcere.

Giaccio aveva violato gli arresti domiciliari a cui era sottoposto da diverso tempo per il reato di estorsione aggravata dal metodo mafioso; per tali motivazioni il G.I.P. del Tribunale di Napoli Nord aveva emesso un decreto di latitanza.

L’uomo era stato più volte indicato come un elemento di spicco del gruppo della 167 di Arzano guidato dai Cristiano e da Giuseppe Monfregolo.

auto polizia

Commenti

commenti