L’accesso agli appartamenti è stato inibito mediante muratura della porta

Case popolari abitate e occupate abusivamente sono state liberate dai carabinieri di Arzano che hanno eseguito quattro decreti di sequestro preventivo. A finire sotto chiave sono stati quattro appartamenti del complesso di edilizia popolare della cosiddetta “167 di Arzano”, illecitamente occupati da alcuni nuclei familiari che non ne avevano il diritto.  Dagli accertamenti effettuati è stato, infatti, accertato che quattro famiglie, identificate nel corso delle periodiche operazioni di censimento, si erano appropriate – senza titolo di alcuni alloggi di proprietà dell’Acer Campania, occupandoli abusivamente. 

Case popolari occupate abusivamente, sgomberi e sequesti nella "167" di ArzanoAll’esito delle attività, sono state deferite in stato di libertà, per il reato di occupazione abusiva di terreni ed edifici, quattro persone legate da vincoli di parentela a soggetti pregiudicati. Al termine del periodo concesso per rilasciare gli appartamenti, si è proceduto allo sgombero degli occupanti abusivi, rientrando in possesso delle chiavi degli alloggi che sono quindi state restituite all’Ente proprietario dello stabile. L’accesso agli appartamenti è stato inibito mediante muratura della porta, in attesa di una nuova assegnazione legittima.

Commenti

commenti