Nei giorni scorsi l’azienda Anm aveva garantito che all’interno dei vagoni e delle stazioni si sarebbero rispettate le norme anti-contagio ma alle 17 di questo pomeriggio sembra che la situazione sia sfuggita di mano.

Il treno che da Garibaldi conduceva a Piscinola, infatti, era colmo di persone e non è stato possibile rispettare la distanza di sicurezza e, addirittura, alcuni viaggiatori erano privi di dispositivi di sicurezza che in Campania sono obbligatori.

Sui social è subito scoppiata una polemica poiché tantissimi utenti hanno affermato che una situazione simile era prevedibile poiché se i treni passano ogni 15 minuti o le corse saltano, questa situazione sembra essere inevitabile.

(Foto di Teleclubitalia.it)

Commenti

commenti