La situazione è preoccupante

 

Superata la quota dell’indice RT che va oltre l’1 ed è questo il dato più allarmante di queste ultime giornate sul fronte del virus.

La libera circolazione tra regioni, lo spostamento dei vacanzieri o con quanti, provenienti dal Nord, si ricongiungono con i parenti al Sud, sta facendo degenerare una situazione che sembrava alquanto sotto controllo.

Il bollettino della Regione Campania di ieri riporta 29 casi positivi, molti dei quali asintomatici, recatisi in ospedale per altre patologie e risultati infetti.

Intanto in città sale la tensione e aumentano i controlli: dopo l’ordinanza di De Luca sull’uso obbligatorio delle mascherine, stanno sortendo diverse sanzioni e anche in alcuni casi chiusure degli esercizi commerciali che non seguono i protocolli.

In stretta collaborazione tutte le Asl del territorio napoletano e salernitano, con una serie di screening a tappeto per isolare preventivamente chi risultasse positivo.

Preoccupato il governatore De Luca anche sulla riapertura delle scuole a settembre, che invita a non abbassare la guardia in una situazione che potrebbe facilmente sfuggire di mano.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti