Operazione Action Day nella Terra dei fuochi, chiusure e denunce

Si è svolta stamattina alle prime luci dell’alba un’operazione interforze tra le province di Marcianise e Casalnuovo.

Un intervento che ha visto coinvolti un altissimo numero di forze in coordinazione tra loro. A presidio delle aree interessate dagli sversamenti illeciti vi erano ben 53 unità per un totale di 22 equipaggi completi.

Tantissime le attività commerciali ed imprenditoriali controllate e, di queste, quattro sono state sequestrate. Una su tutte un’attività di officina meccanica posta su una vastissima area, si parla di circa tremila metri quadrati, completamente piena di rifiuti di ogni genere e priva di qualsivoglia autorizzazione all’esercizio.

In tutto sarebbero stati sequestrati circa 1750 metri cubi di rifiuti di ogni genere e tra questi anche molti ritenuti estremamente pericolosi e tossici.

Le aree sequestrate, invece, corrisponderebbero a circa 4350 metri quadrati. Tantissime le persone controllate ed altrettante identificate e sanzionate perché risultanti lavoratori irregolari oppure perché colpevoli di aver sversato rifiuti in luoghi non dedicati. I reati, quindi, corrispondono a quelli di gestione non autorizzata e smaltimento di rifiuti tossici e illeciti.

Le sanzioni elevate ammonterebbero a circa 48000 euro.

Foto dal web

Marianna Di Donna

Commenti

commenti