È una storia che ha dell’incredibile

 

 

Le accuse sono sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione per un 45enne che dovrebbe scontare 4 anni e 2 mesi di reclusione ma che, invece, era in spiaggia a godersi l’estate.

Le belle e calde giornate di sole gli avevano suggerito di spostarsi sulle spiagge del litorale vesuviano per godersi il mare, come se su di lui non pendesse nessun carico giudiziario, fino all’arrivo degli agenti che, una volta individuato, stavano cercando di raggiungerlo per ammanettarlo.

L’uomo ha tentato la fuga in mare iniziando a nuotare verso il largo nel tentativo vano di far perdere le due tracce ma non è bastato, perché gli agenti hanno pensato bene di inseguirlo, salendo a bordo di un pattino di salvataggio, riuscendo in breve tempo a raggiungere l’uomo.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti