Torna il tradizionale appuntamento della Befana, con la 10km proposta ed organizzata ormai da anni dal team della Libertas Atletica 88 Acerra: un team capitanato da Antonio Zito, ormai erede del caro Giovanni Zito che anni fa decise di intraprendere questa splendida avventura. Un appuntamento che Domenica scorsa ha voluto ancora una volta onorare la memoria di Giovanni e lo ha fatto come sempre alla grande: 1500 gli atleti accorsi da ogni parte della Campania – e non solo – per prendere parte ad una manifestazione che ha saputo dimostrare nel tempo una grande capacità organizzativa.

Sul piano puramente tecnico, la particolarità di un percorso pianeggiante, quale quello di Acerra, fa si che tutti i grandi nomi dell’atletica campana fissino sul proprio calendario questo appuntamento; non sono mancati, infatti, atleti di calibro nazionale ed internazionale in campo maschile: tra tutti, spicca il nome del magrebino Hicham Boufars, noto atleta dell’International Security Service capace di una importante terza posizione alla Maratona di Firenze del 2019. Tra gli italiani non manca la presenza di Gilio Iannone, già campione italiano dei 1500 ed egemone di notevoli gare nel Campano.

Alle 9 in punto lo speaker e giornalista sportivo Marco Cascone dà il via alla gara, e a quel punto è una vera e propria lotta sia in campo maschile che femminile: l’alto livello atletico e la scorrevolezza delle strade acerrane fa sì che fino al 5°/6° km siano in cinque a contendersi le primissime posizioni del podio; sarà poi la durezza del vento e del freddo a fare le prime selezioni, con un Hicham capace di avere quel guizzo in più che gli consente di aggiudicarsi la prima posizione per soli 12” su Gilio Iannone (CarMax Camaldolese). A chiudere il podio maschile un grande e ritrovato Raffaele Giovannelli (International Security Service), reduce da qualche infortunio e che comincia l’anno con un notevole 31’10”.

In campo femminile non c’è alcun dubbio su chi possa essere la regina della 31° edizione: Janet Hanane (Finanza Sport Campania) fugge via dai primi metri, facendo sua la prima piazza del podio senza troppe difficoltà: 36’41” il suo time finale. Alle sue spalle, invece, molto più dura ed interessante la lotta tra le diverse ragazze campane in gara: Annamaria Capasso (Amatori Vesuvio), Grazia Razzano (Caivano Runners), Filomena Palomba (Running Club Napoli) e Martina Amodio (Napoli Running) sono tra le pretendenti al podio e bisognerà aspettare il quarto chilometro prima che possano definirsi le prime posizioni; è infatti Martina Amodio a prendere l’iniziativa, accelerando di poco il ritmo nel tentativo di staccarsi dal gruppetto. Un tentativo che non incontra il volere di Grazia Razzano, che comunque le resta a 30/40mt di distanza fino agli ultimi due km di gara, dove poi si è decisa la lotta tra le due: sarà, infatti, Martina a guadagnarsi la seconda piazza del podio con un 38’41”, anticipando Grazia di ben 23”.

Infine, è la Podistica Frattese ad aggiudicarsi il premio di Società, con ben 86 atleti arrivati al traguardo.

È tra i cori e l’atmosfera di festa che si conclude questa ennesima edizione del Trofeo della Befana, con un nuovo trionfo della Libertas Atletica 88 Acerra e con il sorriso di Giovanni Zito che veglia orgoglioso dall’alto.

Martina Amodio

Commenti

commenti