Tanti auguri Masaniello!

Certamente oggi è un giorno importante: si celebra la nascita di Giacomo Leopardi, gloria italiana.
Invece noi, a Napoli, celebriamo anche i 400 anni dalla nascita di un grande e controverso personaggio: sì, perchè il 29 giugno del 1620 nasceva Masaniello!
L’ uomo che guidò la rivolta del popolo napoletano contro il malgoverno del viceré spagnolo.

Il suo vero nome era Tommaso Aniello d’Amalfi, ma tutti lo conoscevano come “Masaniello”, mentre, oggi, il suo nome è anche accostato a quello del “Che Guevara”.

La storia di Napoli ci parla di un giovane ardente nell’animo e focoso nelle azioni che, da pescivendolo, divenne guida della rivolta napoletana del 1647. Fino alla pazzia a alla morte per mano di uomini che credeva amici.

Non fumava il sigaro, non era argentino e men che meno laureato, ma potremmo ugualmente considerarlo il Che Guevara dei napoletani. Come il celebre rivoluzionario, infatti, Masaniello riuscì a sollevare il popolo grazie al suo carisma, e proprio come il Che, fu tradito proprio dalle persone di cui si fidava e, sempre come lui, divenne un mito per i posteri.

Marianna Di Donna

Commenti

commenti