Casoria, il 13enne:”Vi chiedo scusa e me ne pento”

Non esistono parole per descrivere il crudele gesto compiuto da un 13enne di Casoria.

Nel video, pubblicato su TikTok e poi su tutti i social network, si nota un giovane che, dopo aver visto un gattino passare, decide di dargli un calcio, facendogli fare un volo di diversi metri dopodiché il micio si accascerebbe a terra, inerme.

Casoria, cronaca. Calcio ad un gattino:"Lo dobbiamo prendere a 'sta l******"Casoria, cronaca. Calcio ad un gattino:"Lo dobbiamo prendere a 'sta l******"

Casoria, cronaca. Calcio ad un gattino:"Lo dobbiamo prendere a 'sta l******"

Casoria, cronaca. Calcio ad un gattino:"Lo dobbiamo prendere a 'sta l******"

Subito è stata sporta denuncia, mentre sui social è partita la caccia al ragazzino affinché vengano presi seri provvedimenti disciplinari anche da parte delle forze dell’ordine.

In seguito a diverse minacce e pesanti insulti, il giovane ha deciso, però, di scusarsi pubblicamente, creando un nuovo account social, dove avrebbe scritto:“L’altro profilo mi è stato bannato, ne ho dovuto creare uno nuovo per chiedere scusa al pubblico. Vi dico – continua – credete pure che sia un profilo fake. Ma sappiate che me ne pento e vi chiedo scusa pubblicamente”.

Laura Barbato

Commenti

commenti